140.000 x 40

140.000 ciclisti di tutte le età oggi erano in strada per la 40esima Sternfahrt, una manifestazione per chiedere più sicurezza per i ciclisti e una città a misura di bici. E come sempre una festa, oltre che una manifestazione. Nonostante la pioggia improvvisa, che per molti è arrivata giusto prima di imboccare il tunnel dell’autostrada. Ma si sa che i ciclisti mica si fanno spaventare da un acquazzone. La pioggia forte che è tornata alla fine, all’arrivo alla Siegessäule, veniva commentata come “vedi, quest’anno hanno pensato anche alla doccia gratis all’arrivo”. Continua a leggere 140.000 x 40

La Uferpromenade e l’importanza della buona politica

Le Uferpromenade tra Monbijou e Tucholskystraße, ovvero uno dei posti più belli di Berlino dal quale ammirare la punta dell’Isola dei Musei con la cupola del Bode e dietro la Torre di Alex, ha riaperto dopo breve chiusura per restauro. Il restauro è legato al vastoprogetto di ristrutturazione del grande lotto di palazzi alle sue spalle (e speriamo che anche qui il cortile resti pubblico e accessibile come promesso), noto come Forum Museumsinsel. Appena riaperto si è subito popolato di turisti e berlinesi, coppiette sulle panchine e jogger in allenamento. La passeggiata lungo il fiume da Alex fino a Hauptbahnhof … Continua a leggere La Uferpromenade e l’importanza della buona politica

25 anni di ri-unificazione

Deutsche Wiedervereinigung, la riunificazione tedesca. Non semplicemente l’unità, che c’era già stata, ma riunificazione dopo anni di separazione forzata, e meno di un anno dopo la caduta del muro Non è una cosa da nulla sciogliere uno stato, la DDR, e farlo entrare in un altro (qui un’interessante intervista in italiano a chi ha lavorato in tal senso).   E mentre a Berlino c’è la solita festa alla Porta di Brandeburgo, iniziative al Deutsches Historisches Museum, il museo di storia tedesca, e è iniziato giusto ora il Festival delle luci, mi trovo a vagheggiare un giorno in cui si festeggerà … Continua a leggere 25 anni di ri-unificazione

Le allegre ciccione di XU Hongfei

Chi è passato in centro a Berlino le avrà sicuramente notate. Altri tra voi le avranno viste in Sicilia, in Toscana, a Torino, a Milano, a Londra, a Parigi, a Instanbul o in Australia, durante il loro tour mondiale. Difficile che questa statue di donne paffute passino inosservate, con la loro travolgente e procace allegria. L’autore è XU Hongfei uno dei più importanti artisti cinesi contemporanei, attivo a Guangzhou, nel sud del Paese. Per le sue “fat ladies”, note come “Chubby Women”, l’artista si è ispirato alle donne di Peter Paul Rubens (fino al 1945 a pochi passi da qui, … Continua a leggere Le allegre ciccione di XU Hongfei

Il Castello Sans Souci a Potsdam

Come arrivare a Potsdam con una bellissima pedalata, l’ho già spiegato qui. Nel tragitto potete anche vedere Cecilienhof o portare il cane al lago. E una volta che siete arrivati non potete non andare a Sans Souci, la residenza estiva voluta e in gran parte progettata da Federico II. Dentro il parco le bici sono ammesse in maniera molto limitata (in parte giustamente ma in parte bisogna dire che Potsdam sta migliorando tantissimo ma a mio giudizio è ancora una città molto poco ciclabile). Nel parco è vietato condurre le bici anche a mano.  Sostanzialmente o lasciate la bici a … Continua a leggere Il Castello Sans Souci a Potsdam

Omaggio a Federico II

Federico II di Prussia, detto Federico il Grande, è noto a tutti. Troneggia a cavallo su Unter den Linden vicino al suo Foro (oggi Bebelplatz). Sovrano illuminato, grande stratega, letterato, musicista, architetto, e così via. Nacque a Berlino il 24 gennaio 1712 e morì nella sua amata Potsdam il 17 agosto del 1786. Non stupisce, dunque, che nella seconda metà di agosto si trovino delle corone di fiori ad omaggiare la sua tomba. Ma l’omaggio più bello sono sicuramente le patate che vengono regolarmente poste sulla lapide. Perché fu proprio Federico II a introdurre la coltivazione della patata come alimento, … Continua a leggere Omaggio a Federico II

Lo Zug der Liebe

E come ve lo spiego lo Zug der Liebe che girava per le vie di Berlino sabato? L’idea era quella della LoveParade, nata a Berlino nel 1989 e finita a Duisburg nel 2010 a seguito di un incidente che ha portato alla morte di una ventina di persone e al ferimento di centinaia (sostanzialmente per cattiva organizzazione e sovraffollamento delle vie di fuga). Ho scattato qualche foto per il blog ma non rende l’idea. Manca la musica, il movimento, l’atmosfera, il divertimento. E ora come vi spiego i carri con musica techno ad alto volume e il dj in cima, … Continua a leggere Lo Zug der Liebe

Salutare gli aerei a Tegel

L’aeroporto di Tegel “Otto Lilienthal” avrebbe dovuto chiudere nel 2012, poi è nota la vicenda di BER*, e il piccolo Tegel – da tanti amato per la sua vicinanza al centro e per il suo aspetto accogliente, e da tutti gli abitanti di Berlino nord odiato per il rumore degli aerei – è ancora lì. Nato (almeno la pista) durante il Blocco di Berlino, Tegel è stato costruito tra il 1965-75 su progetto dello studio gmp (Gerkan, Marg und Partner) di Amburgo, all’epoca appena nato e che proprio a Tegel deve il proprio iniziale successo. C’è un dettaglio che mi … Continua a leggere Salutare gli aerei a Tegel

L’ex carcere centrale della Stasi (Gedenkstätte Berlin-Hohenschönhausen)

C’è un posto interessantissimo a Berlino che ancora pochi italiani conoscono e visitano: la Gedenkstätte Berlin-Hohenschönhausen, ovvero la ex prigione centrale della Stasi.  Un luogo carico di storia e storie. Originariamente cucina dell’Istituto per l’Assistenza pubblica popolare del partito nazionalsocialista, l’edificio, scampato alle bombe, venne occupato dai sovietici nel maggio 1945 e usato come campo di raccolta per circa 20.000 prigionieri. Successivamente, nelle cantine della ex-cucina, sorse il carcere preventivo sovietico centrale. Veglie forzate, estenuanti interrogatori notturni, violenze fisiche e torture psicologiche dovevano convincere i prigionieri a firmare confessioni già scritte. Per essere reclusi bastava il sospetto di aver aderito … Continua a leggere L’ex carcere centrale della Stasi (Gedenkstätte Berlin-Hohenschönhausen)

Il “canale della pace”

La mostra nella torre di controllo della DDR a Henningsdorf si è arricchita e merita sicuramente una visita. Come arrivare qui, con una delle piste ciclabili più belle al mondo, l’ho già spiegato qui (per il primo tratto fino a Spandau) e qui (da Spandau a Henningsdorf). In un luogo idilliaco troverete le foto storiche e le spiegazioni di come era nel passato la realtà di questa zona, di importanza strategica per via del “canale della pace”, lo Havelkanal, costruito dalla DDR nel 1951 per poter trasportare le merci senza essere controllati dal versante dello Havel di Berlino ovest. Per … Continua a leggere Il “canale della pace”