Falk Richter e tutti noi

The complexity of belonging. Never forever. Questi i titoli di due interessantissimi spettacoli di Falk Richter recentemente in scena a Berlino. Di che si parla? Di rapporti umani mediati da email, skype, twitter, facebook, tinder et similia. Di carrieristi stremati e work addicted, coppie scoppiate, rapporti a distanza e distanze nei rapporti. Con la coscienza che è una psicanalista confusa e debole, il passato che è una madre che nega di avere figli. E molto altro. L’impressione più forte è “de te fabula narratur”. Siamo tutti sulla scena (ricordo una intervista nella quale Richter diceva di scrivere per cittadini delle metropoli). E se per un verso il quadro che ne esce non è rassicurante, rassicurante è invece la trasformazione di questa realtà presente per mezzo dell’arte. Gli spettacoli di Richter non sono sociologici o retorici perché riescono nel difficile compito di trasformare la nostra vita in arte, con la danza e con un filo spezzato nel racconto. E danno così l’opportunità di osservarci dall’esterno con l’intelligenza che solo l’arte può avere.
Non so se tra 50 anni potranno ancora andare in scena (con un regista capace, sì) ma al momento sono decisamente da non perdere.

1410258545_k1600_never_forever-1467
Una immagine di Never Forever dal sito della Schaubühne)

(Never Forever è di nuovo in scena stasera e domani, con sovratitoli in inglese).

Annunci

3 pensieri su “Falk Richter e tutti noi

  1. Se ho capito bene di cosa parla, allora non è solo per cittadini delle metropoli … anzi, direi che oggi, la distanza tra centro e periferia si è molto accorciata, non esiste più un centro e una periferia (grazie, o per disgrazia di mail, tweet e via così …), o almeno mi sembra …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...