Altro che Halloween. Lo Harz!

Siete stufi della retorica di zucche illuminate e sangue finto? Andate sullo Harz, se vi interessano le vere streghe.

Lo Harz è la prima “montagna” che si incontra scendendo dal piatto nord della Germania. La sua cima, il Brocken, è il luogo in cui tradizionalmente si riuniscono le streghe per il loro Sabba.

Ne ho accennato già qui.

Harz 010 Panorama

La tradizione avrà sicuramente i suoi scuri risvolti, se pensate che l’Illuminismo tedesco nasce in sostanza con un giurista, appunto, illuminato, che si oppone ai processi per stregoneria (tranquilli, il post non sarà su questo).

Ma preferiamo qui i risvolti letterari, con Goethe e Heine.

Goethe salì sul Brocken nel 1777 e qui poi ambientò una scena della Walpurgisnacht, nel Faust. Non si inventò lui le streghe sullo Harz: già nel 1300 se ne parlava. D’altra parte si vedono continuamente strane creature nelle radici divelte di un albero, per esempio, nella nebbia. E si aggirano delle linci (erano quasi estinte ma un progetto le ha reintrodotte).

Harz 008 Sösestausee

Heine, ancora giovane studente, salì da Göttingen sul Brocken e scrisse un libro sul suo viaggio (Harzreise, tradotto in italiano da M.C. Foi). Anche se la cosa più citata resta la rima “Viele Steine / Müde Beine / Aussicht keine /Heinrich Heine” (“pietre tante / gambe stanche / vista neanche” a voler stare in rima).

Harz 004 legname

Leggenda vuole che Heine l’abbia scritta in un libro dei visitatori. Sicuramente si tratta di un falso. Ma certamente mi permette di introdurre una cosa essenziale: sullo Harz si va a camminare, interamente a piedi, per chilometri e per giorni.

Ovvero: lo Harz è il luogo perfetto per una Wanderung.

Zaino in spalla e anch’io sono andata.

Non per Halloween, quando le possibilità di vederlo – o meglio non vederlo – come Heine sono altissime. In aprile. Ma questo non importa. Come vi dirò, c’è chi sale sulla cima tutti i giorni da più di 20 anni. E non è una strega.

Ok. Non è proprio la lince dello Harz. Ma il mio cammino è iniziato con il suo saluto.
(Ok. Non è proprio la lince dello Harz. Ma il mio cammino è iniziato con il suo saluto.)

Sullo Harz, volendo si può seguire anche il (presunto) medesimo percorso di Heine o di Goethe.

Ma il percorso più famoso è lo Hexen-Stieg (la “salita delle streghe”, di 100 km). La segnaletica è ottima, le guide efficaci. Io ho usato il libro Hikeline, formato a spirale e pagine impermeabili. Quest’ultimo dettaglio vi fa capire bene che, sì, oltre la nebbia potrebbe toccarvi anche la pioggia e la neve. Ricordate i pantaloni antipioggia.

Harz 001HexenStieg

Avete anche l’opzione di camminare senza zaino in spalla: pagando vi vene spostato da hotel a hotel mentre voi girate a piedi. Ma se siete bravi a portare poche cose uno zaino tecnico da trekking ve lo potete anche portare a spalla.

Tanto i vecchietti che incontrate sul cammino vi sorpasseranno comunque, perché sono gli stessi che trovate anche a Humboldthain (collinetta berlinese) che si allenano a fare nordic walking, e declinano il verbo wandern da quando sono nati. Quindi se avete lo zaino in spalla almeno potete dirvi “certo, sono buoni tutti ad andare così lesti senza zaino”.

Harz 006 rifugio

(continua)

Annunci

9 pensieri su “Altro che Halloween. Lo Harz!

  1. Das Wandern ist des Müllers Lust! Ma anche “und 1, und 2…. ein Stock, ein Hut, ein Regenschirm und…” per arrivare in cima andrà ripetuto innumerevoli volte.
    A presto e buona camminata

      1. La prima è una poesia di Wilhelm Müller musicata poi da Schubert, mentre la seconda una filastrocca per invogliare i bambini a fare le camminate. Un abbraccio e alla prossima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...