Than we take Berlin!

Il primo gruppo è partito alle 22,30 di sabato da Stettino. Altri alle 9 di domenica mattina da Wandlitzsee, da Oranienburg, da Nauen, altri ancora da Zossen, da Francoforte sull’Oder, da Potsdam.

Chi si è alzato tardi ha raggiunto il fiume di biciclette a mezzogiorno a Alexanderplatz, a Wannsee o a Wuhlheide.

La meta? Una città a misura di bicicletta.

20150614_123545
Il motto del 2015: “Fahrradstadt Berlin – jetzt!” (Berlino città per bicilette, ora!)

La “Sternfahrt”, la manifestazione ciclistica più grande del mondo, è organizzata dal club ciclistico tedesco (ADFC) per chiedere al Senato di Berlino di investire per rendere Berlino una città più sicura e vivibile per i ciclisti, e, infine, per tutti gli abitanti che si ritroverebbero con meno rumore, meno smog e meno traffico.

20150614_122059

Si manifesta anche perché la realizzazione del piano presentato in materia – più strade per bici, piste più larghe, più parcheggi per bicilette nelle grandi stazioni – è stato rimandato dal Senato al 2025, con grande disappunto del Club e di tutti i berlinesi su due ruote.

Il corteo rallentato a Kotti
Il corteo rallentato a Kotti

Intendiamoci: per chi viene dall’Italia (da buona parte dell’Italia e sicuramente dal Centro-Sud) berlino sembra già un paradiso per i ciclisti. Ma si sa che paragonandosi al peggio non si migliora e nelle statistiche che calcolano la ciclabilità delle grandi città tedesche, Berlino è trentesima su trentanove e nel “Copenhagenize Index” è pure scesa dal 5° al 12° posto.

Quindi è giusto volere di più e meglio.

20150614_123555

In tutto 1000 chilometri sono stati attraversati da 250.000 biciclette provenenti da tutte le direzioni, tutte dirette alla Siegessaule, al Grosser Stern.

20150614_142555

Per i bambini c’è anche un percorso ridotto di 6 chilometri nel centro, da Rosa-Luxemburg-Platz – sebbene tantissimi fossero presenti sul percorso degli adulti, sulle loro bici o su quelle dei genitori.

Solo per coppie affiatate
Solo per coppie affiatate

La Sternfahrt è una protesta, certo, ma è anche una grossa festa.

Perché andare in bici, usare la bici come mezzo per muoversi è bello e anche questo messaggio dovrebbe passare. Lo intuiscono certamente i bambini che salutano dalle finestre.

Non mancava il gruppo dei "Berliner Wasserratten" associazione di nuotatori fondata nel 1889.
Non mancava il gruppo dei “Berliner Wasserratten” associazione di nuotatori fondata nel 1889.

Non lo capiscono gli automobilisti di Neukölln, dove si assiste agli unici momenti di tensione (non a caso è anche uno dei quartieri peggiori per chi va in bici). La polizia non può coprire ogni incrocio, così gli automobilisti se la prendono con gli addetti dell’ADFC che spiegano che bisogna lasciar passare il corteo.

20150614_125958

All’altezza di Grenzallee si crea invece un po’ di coda. C’è chi ne approfitta per mangiare qualcosa. Il rallentamento è dovuto all’ingresso in autostrada e la pazienza è ripagata dalla possibilità, poi, di sfrecciare in bici nel tunnel e sull’autostrada (Sudring).

20150614_131107 am Tunnel

E mentre pedalo in autostrada in mezzo a tutte quelle bici, persone di ogni età, bambini e anziani, famiglie con il carretto con i neonati dentro, un secondo bambino nel passeggino e il terzo che pedala di fianco, hipster con le cuffie, sportivi in abbigliamento tecnico, tandem, innamorati che pedalano dandosi la mano, bici modificate per sembrare moto, e sullo sfondo solamente il profumo dei tigli in fiore, penso che sì, dobbiamo proprio chiedere di più.

20150614_142611E che Berlino è (e deve essere) una città per biciclette. Punto.

Se proprio volete una moto fate come lui che ha trasformato la sua bici così.
Se proprio volete una moto fate come lui che ha trasformato la sua bici così.

Chi proprio non vuole o non può pedalare ha un ottimo servizio di mezzi pubblici a disposizione.

Non mancava la bici a forma di tram
Hommage à la BVG: non mancava la bici a forma di tram
Non sono riuscita a fotografarlo ma sì, è proprio un sidecar per biciletta quello che spunta a destra.
Non sono riuscita a fotografarlo ma sì, è proprio un sidecar per biciletta quello che spunta a destra.

 

Annunci

6 pensieri su “Than we take Berlin!

  1. Ma che bello! Vabbè mò riprendo coraggio e proverò ad andare al lavoro in bici almeno due giorni a settimana.
    Via dei monti tiburtini, via dei fiorentini e oltre…
    Penso che mi triteranno!! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...