Dirlo in italiano

Vivere all’estero significa innazitutto dover fare i conti con una nuova lingua.

La lingua tedesca è nota per la difficoltà e sbeffeggiata per la durezza.

La lingua italiana, che pure non è facile da imparare, è nota per la dolce musicalità.

Per questo tanti tedeschi la studiano, senza motivi utilitaristici, solo perché è così armoniosa (si conferma la quarta lingua più studiata al mondo).

E allora perché tanti, troppi, italiani la storpiano quotidianamente, con gli odiosi “piuttosto che” usati erroneamente o con ridicoli anglicismi?

A tal proposito è benvenuta l’iniziativa lanciata da Annamaria Testa, che esorta semplicemente a “dirlo in italiano”.

Altre volte ho scherzato sul Denglisch , sullo scambio di parole tra italiano e tedesco, o sulle parole intraducibili del tedesco.  Stavolta ne va dell’italiano, la bella lingua con la quale mi piace raccontarvi Berlino o tradurre testi.

Volentieri ho firmato e invito tutti voi a farlo qui (basta meno di un minuto, è gratis e cosa buona e giusta).

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...