I profumi e i colori del Natale berlinese

Per comporre il quadro dei profumi e dei colori del Natale berlinese talvolta basta fare una passeggiata in un Weihnachtsmarkt.

Profumi ora dolci ora aspri si levano dai numerosi stand culinari con specialità originarie di varie zone della Germania: immancabile il Glühwein, il vino caldo speziato, ma anche Kartoffelpuffer, frittelle di patate accompagnate da mousse di mela o da salmone, Schmalzkuchen, dolcetti di pasta lievitata fritta che hanno la forma dei nostri gnocchi, serviti con una spolverata di zucchero a velo, le Quarkbällchen, che nell’impasto hanno il Quark, formaggio fresco usatissimo da queste parti, le Schneeballen, delle palle di pasta dolce, spesso ripiene in vario modo, grandi più o meno come le nostre arancine.

SchneebaellchenPer il salato vicino agli immancabili stand di Wurst, si può trovare il Grünkohl, cavolo nero cucinato in genere con cipolle, patate e speck e servito con Wurst arrosto, il Gulasch, salumi e Bergkäse, ma anche il pane cotto a legna sul momento, in piccoli forni dai quali si leva un fumo piacevole, e magari anche i Langos (quantomeno a Alexanderplatz).

Ci sono poi gli oggetti che decorano le case per Natale: l’addobbo più bello è senz’altro la Weihnachtspyramide, una piramide più  meno grande il cui meccanismo girevole è azionato dal calore prodotto dalle candele. Nei mercati di Natale è possibile ammirarne e comprarne qualche bellissimo esemplare di legno (quasi tutti privi di riferimenti religiosi, almeno quelli che ho visto). Perché la luce del Natale deve essere quella calda e lieve delle candele.

Se poi volete completare il perfetto arredamento gemütlich e profumare l’ambiente di casa, dimenticate i banali bastoncini di incenso e rivolgetevi piuttosto ai Räuchermännchen, gli “omini che fumano”. Si tratta di un pupazzo di legno dalle fattezze umane, che si apre come una matrioska al fine di posizionare all’interno un piccolo cono di incenso profumato. Richiuso il pupazzo, il fumo esce dalla bocca o dalla pipa (se presente).

Una vetrina con Weihnachtspyramiden e Räuchermännchen
Una vetrina con Weihnachtspyramiden e Räuchermännchen

A completare il quadro dei mercati di Natale, invece, sono piccoli tavoli senza sedie per mangiare al volo all’aperto scaldandosi con il cibo e il Glühwein, prima di riprendere la passeggiata o di smaltire pattinando sul ghiaccio.

Per i più piccoli ci sono i pinguini per imparare a volteggiare sui pattini, mentre intorno un gruppo eterogeneo di persone gira ora elegante ora goffo, cade e ride, con le gote rosse e il calore dell’emozione.

pinguinBerlino non è certo una città particolarmente famosa per i mercati di Natale. Tuttavia anche chi, come me, non li ama troppo, deve ammettere che l’atmosfera che vi regna può essere calorosa e allegra, e alla fine, volenti o nolenti, è quasi impossibile non finire con una tazza di Glühwein in mano a meditare su quale specialità assaggiare, e apprezzare la dolcezza di questo periodo, che sembra segnare un punto di passaggio al tempo del raccoglimento, a prescindere da qualsiasi riferimento religioso, mentre fuori il giorno ghiacciato dura troppo poco.

Annunci

5 pensieri su “I profumi e i colori del Natale berlinese

  1. Le scoperte mirabili – e irrinunciabili – di questo mio Natale berlinese: sul versante culinario, il Flammlachs, arrostito sul momento ad un profumatissimo fuoco di legna (anche quello si trova ad Alexanderplatz). http://www.gablenberger-klaus.de/wp-content/uploads/2009/09/FIN1-P1020447.jpg
    E dal lato delle decorazioni, le onnipresenti stelle della confraternita degli Herrnhuter, che fanno una splendida figura nell’abside sobria di una chiesa luterana ma decorano strade, balconi, finestre un po’ dappertutto con una luce lieve come quella delle candele che menzioni tu. http://www.hals-ueber-krusekopf.de/upload/337403_R_B_by_Kurt-F.-Domnik_pixelio.de_18879.jpg
    Mi riconosco molto nelle tue parole sul Natale laico! Ed è proprio questa sobrietà, a cui corrisponde la ricerca (almeno a parole) di un “Avvento di riflessione e raccoglimento”, che mi fa piacere in terra tedesca persino il Natale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...