Monumento all’autostoppista

Passeggiando per il Nikolaiviertel, cioè il  piccolo quartiere vicino Alexanderplatz che rappresenta il nucleo storico dell’originaria “Berlin”, non si può fare a meno di notare un statua che ritrae un uomo che fa l’autostop.

Ai sui piedi è seduta una signora con un largo cappello, i fiori in mano e l’aria stanca di chi ha passato un pomeriggio a camminare in città. Le due figure si trovano a un crocicchio che indica le direzioni per Mitte, Köpenick e Pankow – il che toglie ogni dubbio sul fatto che la statua risalga all’epoca della DDR, giacché le tre destinazioni erano tutte a est.

Si può non amare il Nikolaiviertel – per quel suo non so che di turistico e un po’ falso – ma che la città, nata qui su una palude da un villaggio di pescatori, renda omaggio a un autostoppista piuttosto che a qualche nobile del passato, ispira una gran simpatia.

Del resto a Berlino di nobili non se ne conoscono, per contro le persone che si muovono grazie ai passaggi in macchina (o in treno), che oggi si prenotano via internet, sono molte. Chi ha posto qui questa statua, ha dunque colto nel segno.

Annunci

Un pensiero su “Monumento all’autostoppista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...