Nordsee / Hallig Hooge

“And Now for Something Completely Different”.

Proprio come nel titolo di un film dei Monty Python, scoprire le Halligen significa trovarsi improvvisamente davanti a qualcosa di completamente diverso. Persino per chi conosce altre isole del mare del Nord.

HalligenLe Halligen sono un piccolo arcipelago appartenente alle Isole Frisoni del Nord (più precisamente nel parco naturale del Wattenmeer dello Schleswig-Holstein) dove il tempo si è fermato e il mare continua a muoversi. Da lontano appaiono punteggiate da collinette artificiali sulle quali si trovano le abitazioni.

HoogeQuesto era il sistema di difesa dalle maree e dalle tempeste che un tempo era adottato anche sulla costa del Mare del Nord, prima che si prendesse l’abitudine di costruire piuttosto delle dighe verdi sul lungomare a difesa di tutto il territorio interno.

La terra guadagnata al mare si chiama Koog (fino al 1700 la città di Cuxhafen sul Mare del Nord, si chiamava ancora Koogshafen), le collinette su cui sorgono le case sono “Warften”

Hooge 3Sulle Halligen non ci sono dighe. E due volte all’anno l’alta marea si riprende la terra, risparmiando solo le case poste in alto sui terrapieni.

La più famosa è Hallig Hooge, che può essere raggiunta facilmente da Sylt, Amrum e Föhr, con una escursione in barca che dà anche occasione di ammirare alcuni banchi di sabbia popolati di foche. Viene definita anche la “Regina delle Halligen”.

Una visita a Hooge offre l’occasione, soprattutto a chi viene dal Mediterraneo, di scoprire un mondo sconosciuto e incantato.

Hooge willkAppena sbarcati sull’isola si percepisce subito un’atmosfera nuova. Fatta di calma, pazienza e una testarda opposizione al mare, che tuttavia sa quando bisogna cedere il passo e rassegnarsi a gridare “Land unten!” (“terra sotto”!).

Sullo Hanswarft, uno dei terrapieni, si trova la casa più famosa dell’isola, tutta decorata in stile frisone. Era di un capitano e ora è visitabile come museo.

Non manca anche una sala da tè per gustare l’ottimo tè frisone (pare che siano il popolo del mondo che beve più tè) con cristalli di zucchero grezzo e una goccia di panna.

Hooge 4Alcune case affittano camere per chi vuole soffermarsi sull’isola. Sebbene si possa girare anche semplicemente a piedi per Hooge, il modo migliore è affittare un bici al molo d’attracco (non aspettatevi dei gioielli per turisti: anche il metallo delle bici qui lotta contro il sale).

Nell’entroterra scorrono tanti piccoli canali, che confondono il confine tra una distesa di terra attraversata da acqua e una distesa d’acqua con zone di terra.

Hooge 2Sull’erba pascolano libere le mucche felici e vanitose del Mare del Nord (animali così belli che sono un vero e proprio manifesto per il vegetarianesimo).

Hooge KuhQui non ci sono le spiagge e le dune bianche delle altre isole. Però c’è il Watt scoperto dalla bassa marea, sul quale è possibile passeggiare, per scoprire ancora “qualcosa di completamente diverso”. Si tratta di uno dei biotopi più ricchi al mondo, insieme alla foresta pluviale. Tutto il Wattenmeer è protetto dall’UNESCO e se a sentirne parlare non sembra un granché, trovarcisi di persona è un’esperienza indimenticabile.

Hooge WattwandernSeduti su una panchina rivolta al mare, ascoltando solo il vento e i richiami dei tanti uccelli che pescano nel Watt, ci si lascia alle spalle tutto il mondo e il suo caos.

Tutto il mondo è distante – e potete sapere anche quanto:

Hooge Directions

Di fronte a uno spazio così aperto, con le sagome lontane delle altre isole, si capisce che questo panorama parla direttamente all’anima.

Forse è per questo che gli abitanti delle Halligen non possono fare a meno di questi minuscoli pezzi di terra forgiati dal mare. Sicuramente è per questo che non bisognerebbe mancare di visitare questo ambiente affascinante e misterioso, con una vacanza alternativa alla scoperta del Mare del Nord.

Hooge Watt

Wo de Nordseewellen trecken an de Strand,
Wor de geelen Blöme bleuhn int gröne Land,
Wor de Möwen schrieen gell int Stormgebrus,
Dor is mine Heimat, dor bün ick to Hus.

 

Annunci

12 pensieri su “Nordsee / Hallig Hooge

  1. …le vecchie bici rovinate dal vento e dalla salsedine e uno spazio verde e vuoto dove lanciarle…Mi ha ricordato di un viaggio in Olanda di tanti anni fa…
    Un giorno le visiterò!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...