In bici a Glienicke/Nordbahn lungo il Mauerweg

E perchè mai andare in un posto che si chiama Glienicke/Nordbahn, diranno i mie piccoli lettori. Perché c’è, anche se non è l’Everest, e perché, come è noto, quel che conta è il cammino.

Allora proseguiamo il cammino oltre il nastro verde berlinese, ancora a Nord, nel Brandeburgo, attraverso il Parco del Barnim.

Si segue sempre il tracciato segnato dalle indicazioni “Berliner Mauerweg”, dove un tempo correva il muro che dal 13 agosto del 1961 divise in due la città.

Il tratto che arriva fino a Wilhelmsruher Damm l’ho già descritto. Posso aggiungere solamente che superata la Heinz-Brandt-Straße si può passare sia a destra del canale Nordgraben, sulla pista ciclabile, sia a sinistra, nel verde tra il canale e le case.

Oltre Wilhelmsruher Damm la pista ciclabile segue il percorso della ferrovia e presto il panorama si apre tra campi ariosi.

Il panorama idillico nasconde però una triste storia: come ricorda un cartello poco distante da Bahnhofstraße, qui a Blankefelde-Nord, proprio su questi campi, tra il 1941 e il 1945 si trovava un lager nazista per prigionieri sovietici inadatti al lavoro (Krankensammellager für arbeitsunfähige Ostarbeiter). Si calcola che almeno 700 persone vi morirono per le condizioni igieniche e generali disastrose.

Oggi qui si trova invece un parco naturalistico, il Naturpark Barnim, e il territorio presenta una forma meno piatta, vagamente collinare. Questo significa ovviamente un alternarsi di discese e salite ma soprattutto un panorama più vario, caratterizzato da un tipo di terreno particolare (Niedermoor).

Dopo una discesa si incontra un laghetto, il Köppchensee, frequentato da numerose varietà di uccelli.

Subito dopo si attraversa un piccolo corso d’acqua (Tegeler Fließ)

E si incontra un bel bosco, vicino al quale si trova un maneggio.

Giunti a Glienicke/Nordbahn si può invertire la rotta per tornare indietro (sempre che non si voglia andare ancora più lontano!), altrimenti, in caso di stanchezza si può optare per un rientro con la S-Bahn da Hermsdorf o Fronau.

Il cammino di rientro in bici, tuttavia, offre una sorpresa: dal parco naturale, dopo una salita, si scorge chiaramente al di là dei campi e degli alberi una sagoma inconfondibile: la torre della televisione di Alexanderplatz.

Da Berlino si è abituati a vederla apparire continuamente sul panorama ma vederla brillare nel cielo quando si ha ancora una ruota nel Brandeburgo, con gli aerei che passano sopra, in atterraggio a Tegel, è una esperienza notevole.

Annunci

Un pensiero su “In bici a Glienicke/Nordbahn lungo il Mauerweg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...