Plattenbau mon amour

Plattenbau, ovvero casa fatta con pannelli di cemento prefabbricati, detta spesso solo “Platte”. È la soluzione che venne adottata nella DDR per ricostruire in fretta e garantire a molti berlinesi (e non solo) di avere una casa nuova, dopo le macerie della guerra.

Nessuno spreco di spazio. Robusto cemento armato. Case moderne.

I Plattebauten più famosi sono quelli dei quartieri di Lichtenberg e Marzahn. C’è chi li definì le case più brutte del mondo. Eppure la loro concezione non sarebbe dispiaciuta a Le Corbusier e dopo la caduta del muro di Berlino i quartieri sono stati ristrutturati e vivacizzati di colori.

Plattenb MarzahnMa la versatilità dei pannelli prefabbricati fu largamente impiegata anche per ricostruire il centro di Berlino, dalle case del Nikolai Viertel, passando per lo Scheunenviertel e la zona intorno a Alexanderplatz.

Quando Berlino è tornata capitale, si sono “smontati” alcuni palazzi per far posto ai nuovi. Qualche grosso edificio di Marzahn è stato demolito dopo la Wende.

Plattenbau a Mitte
Plattenbau a Mitte

Ma ora i Plattenbauten sembrano aver cambiato rotta: non più piccoli appartamenti odiati per i soffitti bassi e le stanze piccole ma moderne strutture apprezzate per architetti, creativi e persone stufe di Altbauten (i palazzi antichi) con inutili lunghi corridoi, grandi stanze con una sola finestra in un angolo (il cosiddetto “Berliner Zimmer”) e talvolta la stufa a carbone – o, se ben ristrutturati, dai prezzi ormai inarrivabili.

Vecchia carta da parati in un Plattenbau
Vecchia carta da parati in un Plattenbau

Via il linoleum dai pavimenti, via la carta da parati marrone. Nuovi colori, pareti di cemento a vista, bianchissime o fantasiose, minimalismo o nuovo barocco. Ogni metro quadrato è sfruttato al meglio e personalizzato.

Proprio per questo l’associazione nata tra sostenitori e ammiratori del Plattenbau si chiama “ogni m2 tu”.

Se siete scettici e fate parte del partito “Altbau con Dielen o niente”, provate a dare un’occhiata agli esempi sul sito.

Comincerete a guardare con altri occhi quei palazzi che vi è stato insegnato a disprezzare.

Wahnsinn? No, “Wohnsinn”!

Annunci

10 pensieri su “Plattenbau mon amour

  1. aha gli Altbau sono belli solo da fuori, io ho vissuto in alcuni e ogni volta li maledivo! no ascensori, stanzine lunghe e strette, buie, corridoi che con gli stessi mq ci sarebbe venuta fuori una doppia, soffitti troppo alti per non morire di freddo, stufe abnormi, finestrelle dietro gli angoli, scale scricchiolanti, parquet che sembrano i tavoli dell’osteria, impossibili da pulire veramente, e nelle fessure ci perdi di tutto… ma guai a dirlo! la maggior parte degli italiani stravedono per l’Altbau.
    Non sono sola 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...