Le mafie in Germania: “Wir haben ein Gesetz”!

Tante volte ho criticato qui qualche mancanza italiana suggerendo un paragone con la Germania e ogni volta mi trovo a pensare che sarebbe facile, basterebbe copiare dai paesi più virtuosi o più preparati.

Stavolta si tratta proprio del contrario. È la Germania che dovrebbe decisamente imparare dall’Italia una cosa importantissima, della quale l’Italia è molto più esperta: le mafie.

Tutti sanno che Mafia, ‘Ndrangheta e Camorra sono ben attivi in Germania tanto quanto in Italia (a Nord come a Sud), con giri d’affari enormi come gli appalti edilizi e il traffico di droga, o pronti a pulire denaro sporco con pizzerie e ristoranti. Gli italiani che aprono attività in Germania si trovano spesso a richieste di pagare il pizzo, esattamente come in (tutta) Italia.

Eppure la Germania non ha il reato di associazione mafiosa. E troppo spesso fa l’errore peggiore che si possa fare: ignorare le mafie, negare di avere questo problema.

Così, come un paziente che si rifiuti di ammettere di avere una malattia, finisce per ammalarsi sempre di più.

La strage di Duisburg del 2007 aprì per un momento gli occhi dei tedeschi (ma sospetto che troppi abbiano pensato: “era una cosa interna alla comunità italiana, non riguarda noi”). Ora un processo a Colonia, nel quale si calcola una perdita di più di 3 miliardi di euro per lo Stato tedesco, a causa delle attività mafiose degli imputati italiani, ha di nuovo sollevato il problema.

Finalmente vedo lo Spiegel che affronta il tema, per esempio facendo la panoramica della presenza di gruppi mafiosi in Germania (ovviamente maggiormente a Ovest e a Berlino, dove da sempre la comunità italiana è più presente e dove il giro d’affari è maggiore, e soprattutto nel Baden-Württemberg, in Baviera, in Nordrhein-Westfalen e in Assia), o titolando a chiare lettere “la Germania perde nella lotta alla mafia” (un articolo è presente anche nello Spiegel internazionale in inglese  per chi invece cerca l’italiano consiglio un articolo uscito su il post).

I commenti dei lettori non sono lì a negare, ma proprio a lamentarsi del fatto che non se ne prenda atto.

Il capo della polizia federale del Nordrhein-Westfalen, Sebastian Fiedler, ha detto allo Spiegel che non vi è quasi nessun paese del mondo nel quale la mafia può agire con tanta facilità come in Germania. Perché il codice penale non contiene strumenti per la lotta contro organizzazioni clandestine internazionale.

Stavolta è decisamente la Germania a non aver fatto i compiti e dover copiare in fretta dall’Italia.

Annunci

2 pensieri su “Le mafie in Germania: “Wir haben ein Gesetz”!

  1. Be’, insomma, non so se per la lotta alla mafia sia il caso di copiare dall’Italia… anche per quanto riguarda la consapevolezza, la Lombardia è sommersa dalla ‘ndragheta ed è ancora lì che non ci crede. Magari in questo caso, per una volta lo ammetto, sarebbe meglio copiare l’efficienza giustizialista degli Stati Uniti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...