Modelli sbagliati

Non che io sia contro il pagamento delle tasse, sia chiaro. Ma ammetto che pagare il conguaglio della tassa sull’immondizia (già raddoppiata ogni anno) mentre vengono arrestati i vertici dell’azienda romana dello smaltimento che hanno rubato, inquinato e tradito la fiducia di chi, come me, nella raccolta differenziata ci crede, possa non essere propriamente piacevole.

Quante volte ho dovuto riportare a casa, a Roma, il sacchetto della plastica o della carta perché il cassone era già pieno e non veniva ritirato – ma piuttosto che mettere nell’indiviso, dopo un giro dell’isolato tornavo indietro e lo posavo a casa, in attesa che liberassero i cassoni. Peccato che poi l’immondizia divisa con tanta convinzione finisse tutta mischiata a Malagrotta, per creare un’emergenza sulla quale speculare.

Ma a parte questa coincidenza tra arresti di speculatori e conguagli, il modello per pagare in conguaglio che è stato inviato ai cittadini romani, è compilato in maniera errata, il che ha creato grossi problemi con i pagamenti (a chi paga e non evade, ovviamente).

Certo, queste tasse si pagano anche quassù ma con più chiarezza, senza conguaglietti dell’ultimo minuto. E soprattutto, si ha in cambio un servizio ottimo: anche con le strade ghiacciate sono stati ritirati secondo norma i rifiuti dei cassonetti per indiviso, carta, plastica e imballaggi, umido e tre tipi di vetro diversi.

E sapete come sono alimentati i camion che girano in città (sì, quelli con scritto Mülle Grazie)? Con il biogas prodotto con l’umido dalla stessa azienda.

Semplice no?

Ma in Italia, a quanto pare, non si sanno compilare i modelli, figuriamoci se si è capaci di seguirli.

Grazie Muelle

Annunci

5 pensieri su “Modelli sbagliati

    1. No, tranquillo, il problema era pagare l’F24 online: era compilato male e non veniva accettato dal sistema… Come sempre fare le cose online, senza ceralacca e marca da bollo, in Italia è un po’ come pretendere le auto volanti – roba del futuro. Il progresso in Italia sono solo dei televisori più grossi.

  1. Pensavo che il camion nella foto fosse romano, ma scritto male
    Insomma, la Germania non ha ancora imparato come speculare sui rifuti.. poi dicono di essere avanti.. mah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...