La ricetta del Grog

Finalmente è arrivato il freddo a Berlino, in questo strano inverno sopra lo zero che un po’ fa piacere e un po’ preoccupa. La città si è svegliata di nuovo in forma di pista di pattinaggio gratuita a cielo aperto (anche se meno spettacolare dell’anno scorso), grazie a un simpatico fenomeno detto “pioggia ghiacciata”: una specie di micrograndine che a contatto col terreno gelato crea la suddetta pista.

Tempo perfetto per una bevanda capace di scaldare corpo e anima: il Grog.

Sostanzialmente si tratta di acqua bollente, rum, limone e, a piacere, miele o zucchero.

Una bevanda da marinai, nata sulle navi quando l’acqua diventava torbida col passare dei giorni e il rum ne migliorava il sapore e la qualità. Mentre il limone giovava allo scorbuto, sempre in agguato per l’assenza di cibi freschi, grazie alla vitamina c.

faroNordsee

Somministrare troppo rum puro poteva creare, per così dire, qualche episodio di insubordinazione nella ciurma. Così mescolando le bevande disponibili si poteva unire il dovere (bere acqua) col piacere (bere rum).

Questa è la formula della ricetta:

„Rum muss, Zucker darf, Wasser kann (alles verderben).“

Ovvero: “il rum deve [esserci], lo zucchero è lecito, l’acqua può (guastare tutto)”.

Ma i marinai partivano dal Mare del Nord, ed è dunque nella lingua di quelle parti, ovvero il basso tedesco (Plattdeutsch, o meglio Plattdüütsch), che va cercata la ricetta migliore:

„Rum mut, Zucker kann, Water bruuk nich.“

(“Il rum deve, lo zucchero può, l’acqua non è necessaria”).

Più chiaro di così.

La statua con i marinai a Neuharlingersiel
La statua con i marinai a Neuharlingersiel
Annunci

5 pensieri su “La ricetta del Grog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...