Belle storie

Anche se lo racconto in ritardo, confermo che anche quest’anno, nonostante l’uragano che spazzava la città, nel mio palazzo è passato Nikolaus e pur essendo uscita prima dell’alba, ho trovato davanti alla porta noci, cioccolata e una candelina rossa.

Uscita fuori nel vento di neve, mi è sembrato di sentire meno freddo.

Non bastasse, giusto qualche giorno dopo una signora ha bussato alla mia porta. Mi ha chiesto se conoscevo una ragazza fatta così e così, che gira sempre in bici e lavora in un determinato posto.

Un po’ sulle difensive e sospettosa ho chiesto come si doveva chiamare, per capire se si trattava della mia vicina. “Non lo so, so che vive qui in questa parte del palazzo ma non so il piano. Sua madre è in ospedale”.

Così ho capito che si trattava proprio della mia vicina e ho chiesto lei chi fosse, se dovessi riferire qualcosa.

“Ah no, grazie, io sono Frau XY, vivo nell’altra parte del palazzo, a piano terra. Se è la sua vicina posso lasciarle semplicemente qui davanti alla porta i biscotti che ho fatto per lei; così stasera quando torna ha qualcosa di buono, visto che sta passando un brutto periodo”.

Qui ho abbandonato tutte le mie difese.

(Poi dicono la metropoli alienante, i tedeschi freddi…)Natale a Potse

p.s. la vicina mi ha chiesto poi se fossi stata io a fare i biscotti. La signora non aveva lasciato un bigliettino con il suo nome…

Annunci

6 pensieri su “Belle storie

  1. @tutti: in effetti mi sento proprio fortunata e anche se non tornerò in Italia a Natale qui riesco a non sentirmi sola. E sì, ho meditato parecchio su quanto fosse diverso nel mio condominio a Roma o a Parigi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...