Marciapiedi, pedoni e bici

Sul portale della Zeit c’è un interessante articolo sulla questione “biciclette sul marciapiedi”.

Secondo il codice della strada tedesco (StVO) i bambini fino a 8 anni compiuti devono e i bambini fino a 10 anni possono andare in biciletta sul marciapiedi. Agli adulti, salvo diversa indicazione sul marciapiedi, è vietato.

Sembra tutto normale ma bisogna ricordare che qui molti adulti vanno abitualmente in bici affiancati dai figli. Questo crea la necessità di mandare il bambino sul marciapiedi e il genitore sulla pista cilabile, che spesso si trova al di là della zona di parcheggio – il che rende “invisibile” il bambino, che invece ha sempre bisogno della supervisione dell’adulto, non solo per buonsenso, perché i bambini sono sempre con la testa un po’ per aria e si distraggono facilmente, ma anche perché in caso di incidente del bambino, per esempio in occasione di un incrocio tra marciapiedi e strada, il genitore deve rispondere di mancata supervisione.

Il problema non sono i pedoni, generalmente molto ben disposti a tollerare che un genitore accompagni il figlio sul marciapiedi, anche perché sicuramente non procederà a una gran velocità, ma la legge “imperfetta”.

Il club ciclistico tedesco (ADFC) si sta pertanto occupando di cambiare la situazione per consentire alle biciclette di poter avere accesso ai marciapiedi con delle adeguate indicazioni.

Ecco un’altra bella inziativa che andrebbe importata in Italia. Certo, sempre se si riuscisse prima almeno a camminare con un passeggino sul marciapiedi – perlomeno a Roma solitamente occupato da SUV in sosta impunita…

Biciclette fuori da una scuola elementare
Biciclette fuori da una scuola elementare

 

Annunci

4 pensieri su “Marciapiedi, pedoni e bici

  1. A Berlino sul marciapiede vicino alla Humboldt mi ha tagliato la strada un macchinone che aveva fretta di svoltare a destra.. un caso isolato (e velocissimo, il tempo di capire che se avessi sbandato anche di poco mi avrebbe messo sotto, ed era sparito dietro l’angolo, sgommando) e che a Berlino ha dell’incredibile.
    In Italia sul marciapiede c’è di tutto, tranne i pedoni: macchine parcheggiate, motorini in transito, cassonetti secolari e radici degli alberi.. Esiste un codice della strada per biciclette? Uauu

    1. Il codice stradale è generico e contempla anche le bici come mezzo di locomozione: in italia difficilmente appaiono tali, spesso, ahimé (quando ero bambina in paese i ciclisti li chiamavano “cecche”, ovvero “stupidi”… pensa tu…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...