San Martino multikulti

Oggi è San Martino e bisogna festeggiare con zucca e castagne, come ho imparato l’anno scorso.

Cos’è la festa di S. Martino? Certamente anche a me alle elementari raccontavano la storia del santo a cavallo che dona mezzo mantello al povero. Ma di zucche e castagne non sapevo nulla. Così ho dovuto improvvisare un biscotto tipico di Chioggia che raffigura il santo a cavallo e che, proprio come il mantello, viene poi condiviso tra i commensali.

La bambinesca tentazione di fare un unico biscotto con l’impasto è stata assecondata. Peccato dovergli dare una forma non proprio semplice e non aver avuto idea di come dovesse essere, se non grazie a qualche ricetta su internet.

Alla fine il risultato è stato questo: un incrocio tra S. Martino, Carlo Martello che torna dalla guerra di De Andrè e una mucca.

Però la festa con zucca castagne e tanti amici è stata bella, ed è stato divertente importare una usanza veneta a Berlino tra persone originarie di molti posti differenti.

Ma le scoperte non erano finite: mentre pedalavo verso la cena ho incrociato alcuni bambini con della lanterne. Più tardi mi è stato spiegato che anche loro stavano festeggiando S. Martino.

Pare che dalle parti della Ruhr si faccia pure un biscotto di sembianze umane, da regalare ai bambini che passano di casa in casa a cantare le canzoni di S. Martino, ricevendo in cambio dei dolcetti.

Il consiglio ovviamente è quello di unire le due tradizioni, con il dolce e le lanterne.

Per cantare poi:

Ich gehe mit meiner Laterne
und meine Laterne mit mir.
Dort oben leuchten die Sterne,
und unten leuchten wir.
Mein Licht ist aus,
ich geh’ nach Haus,
rabimmel, rabammel, rabum.

Sempre che il dolce non ricordi Carlo Martello, perché allora la canzone è inevitabilmente un’altra, e sempre che non abbiate qualche altra usanza da unire alla festa, nella meravigliosa mistura multiculturale di Berlino.

Annunci

Un pensiero su “San Martino multikulti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...