Paris c’est toute une blague

Ho dovuto far passare dei giorni dopo il rientro dalla Francia prima di scriverne. E non solo per gli impegni rimasti ad aspettarmi o perché dopo qualche brutto episodio sono ormai restia a parlare di me. Ma anche perché talvolta bisogna far decantare le emozioni per vederle trasparire.

marais
Marais

Se tornare nel Marais e sentire di nuovo l’odore tipico del metro, un odore che c’è solo lì, vicino ai binari del metro di Parigi, se questo e altri dettagli mi hanno fatto venire il groppo in gola, ho avuto la conferma ora, a distanza di anni e vita, che sì, non è Parigi, è proprio Berlino la città in cui sto bene. Perché alle fermate di U-Bahn e S-Bahn non ci sono i tornelli parigini e quelle odiose porte di uscita, un incubo claustrofobico. Perché non c’erano gli hipster e indubbiamente le persone in strada erano più eleganti – ma anche molto più grigie e scortesi. Perché anche stavolta, sebbene le parole di una lingua che non parlo più venissero fuori con facilità dal ricordo, non mi sono sentita a casa.

L'albero di Penone a Versailles
L’albero di Penone a Versailles

Né lo sfarzo dei re a Versailles (dove la cosa che ho apprezzato di più è la mostra in corso di Penone), né l’iconoclastia rivoluzionaria che ha smontato pietra su pietra dei simboli odiati, nessuna di queste esperienze mi emoziona quanto, ad esempio, calpestare la linea ormai immaginaria del muro o le ex fabbriche in mattoni rossi. Il panorama elegante dei ponti in sequenza sulla Senna non mi commuove quanto lo skyline puntellato di gru dal ponte pedonale sopra il Mauerpark o da Warschauer Strasse.

Forse è vero che all’epoca in cui mi trovai a vivere a Parigi non ero pronta per partire. Ma ora ho la conferma che non si trattava solamente di questo. Certe volte non basta la bellezza a salvare il mondo.

Luna sulla Senna
Luna sulla Senna

 

 

Annunci

3 pensieri su “Paris c’est toute une blague

    1. aiuta ed è necessaria! 😉 Tanto meglio se la Lonely lo sconsiglia: per me il Marais sarà pure pieno di turisti ma insieme al canale Saint-Martin (dove purtroppo non sono potuta tornare) è il posto più bello di Parigi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...