Maree

Ho visto i castelli della Loira. Belli, sicuramente. Ma più vedo castelli, più capisco che non fanno per me. A Tours ho trovato una carta da gioco in strada, ce n’erano tante, improvvisamente. Secondo la mia regola ho raccolto una girata ed era un re di cuori. Poi ho raggiunto l’Oceano con le sue maree. Sotto Mont-Saint Michel il mare infaticabile mantiene il suo moto alternato, mentre sopra lo sciopero dei lavoratori blocca l’Abbazia e torme di turisti riempiono di rumore l’isolotto.

Mi piace vedere le maree, ripenso alla camminata sul Mare del Nord per raggiungere un’isola a piedi e poi tornare in nave, bruciata dal sole.

Saint Malo

A Saint Malo (dunque esiste, non è solo nei film di Rohmer!), però, non riesco a raggiungere il Grand Bé a piedi, dove riposa Chateaubriand. La Marea monta, non ho tempo.

Poi, incerta se rubare tempo al riposo prima di una giornata faticosa, la sera mi sono arrampicata di corsa su Saint Michel, lasciata finalmente solo al grido dei gabbiani.

Una piccolissima luna si fa strada nel cielo oscurato dal tramonto, ed eccolo lì: ho visto il raggio verde.

E in quel momento ho visto con chiarezza nel mio cuore.

Annunci

6 pensieri su “Maree

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...