I tubi rosa di Berlino

Quando scrivevo il libro avevo preso l’abitudine di chiedere alle persone che conoscevo se avevano voglia di rivelarmi il loro posto preferito a Berlino così che io potessi eventualmente diffonderlo. Questo mi ha permesso di fare molte scoperte, di tastare il polso delle mode e di intrattenere piacevoli conversazioni con estranei di buon carattere (non dimenticherò mai un ragazzo spagnolo incontrato per caso in un caffé, che in “itagnolo” e in tedesco mi fece un lungo elenco di locali e luoghi, con un entusiasmo coinvolgente). Poi si aggiunse un’altra abitudine, ovvero chiedere se sapessero cosa sono i tubi rosa che si vedono in giro in città. Ho ricevuto risposte molto fantasiose, tra la quali ricordo che c’era qualcuno che sosteneva che si trattava delle vecchie tubature della DDR che per risparmiare le faceva all’esterno.

Tubi rosa con istallazione artistica annessa
Tubi rosa con istallazione artistica annessa

Eppure la risposta a questa curiosità, che non può non aver chiunque si trovi a passare in città, era alla portata di mano di tutti. Ma io stessa l’ho trovata solo dopo averla vista accennata più o meno un anno fa su un blog inglese di architettura.

“Ma certo! È ovvio!”, mi sono detta. E poi ho fatto la mossa più semplice, ovvero cercare su google la parola “pollems” che figura sempre sui tubi.

Si scopre così in un secondo e senza ombra di dubbi che si tratta di una ditta specializzata nella bonifica del terreno dall’acqua. E poiché Berlino – come dice il nome stesso, che non viene dall’orso (Bär) sulla bandiera ma dallo slavo “berl” che significa “palude” – sorge su un acquitrino, la ditta deve intervenire ogni volta che si scava, si gettano fondamenta e, insomma, quasi ogni volta che c’è un cantiere (per dirne uno: hanno provveduto anche a prosciugare la zona del nuovo famigerato aeroporto berlinese).

Il viaggio finale di un tubo rosa: nella Sprea a svuotare le acque…
Il viaggio finale di un tubo rosa: nella Sprea a svuotare le acque…

Al momento di consegnare le bozze del libro, tuttavia, decisi di non spiegare queste cosa, pur facendo accenno ai tubi.

L’idea che si smetta di fantasticare sui tubi mi dispiaceva.

Però avevo promesso che avrei dato la soluzione sul blog prima o poi.

Padre tubi rosa

(Passando per Tiergarten in bici un giorno notai questo e decisi che doveva essere il padre di tutti i tubi rosa: la foto non gli rende onore ma ha un diametro molto superiore a quelli che girano in città. In un certo senso mi sarebbe piaciuto di più dare questa come spiegazione.)

Annunci

4 pensieri su “I tubi rosa di Berlino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...