Vorrei vivere in Italia

“Vorrei vivere in Italia”. Non lo sento dire solo da tanti tedeschi innamorati del Belpaese (ma si usa ancora questo epiteto, senza vergogna per il progressivo imbruttimento di cemento?) e illusi che ci si possa tutti trasferire nel Chianti e vivere felicemente in un casolare producendo vino, come se si fosse in un film di Bernardo Bertolucci.

Un paio di anni fa mi è capitato di sentirmelo dire anche da un ragazzo nello Sri Lanka che lavorava nell’hotel in cui mi trovavo. E non so perché ma non riesco a togliermelo dalla testa. “Voglio venire in Italia”, in un inglese stentato. E cosa dovevo dirgli? Lascia perdere, finirai a fare il benzinaio di notte campando di pochi spiccioli, in qualche orrenda casa sovraffollata e in una bolla legislativa o illegale?  Lascia perdere, qui hai questo lavoro, parli la tua lingua, sei al sicuro.

E come posso dirlo proprio io che per prima ho cambiato paese?

Lo spostamento delle persone è inevitabile. Non c’è bisogno di essere in pericolo per decidere di lasciare il proprio paese. Si possono poi fornire mille spiegazioni ragionevoli ma non si può mai veramente spiegare la spinta che si ha nel farlo. Se ne ha bisogno e basta.

Potrei fare qui una lunghissima lista di tutte le persone che conosco che hanno cambiato nazione. Non ci sono due storie uguali e per nessuno è stato una passeggiata.

Forse è un po’ come nella metafora platonica per cui siamo solo una metà alla continua ricerca dell’altra metà che la completi: allo stesso modo nasciamo in un posto a caso e qualche volta siamo destinati a girare e fare un sacco di chilometri prima di trovare il posto in cui ci sentiamo a casa.

Anche senza che nel nostro paese d’origine si stia così male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...