L’onore del suggeritore

A due mesi dall’inizio del blog, mi risuonano in mente le parole di Brecht: “non ho bisogno di una lapide, ma se voi ne volete una per me, spero che ci sia scritto così: ha fatto proposte, noi le abbiamo accettate. Da una iscrizione come questa saremmo tutti onorati”.*

Non so quanti leggendo questo blog siano corsi a Buch in bicicletta, abbiano visitato la Villa Lemke o si siano immersi nelle acque di Bad Wilsnack.

Ma anche solo che qualcuno, qui, abbia pensato di farlo e che qualcuno, lontano, abbia pensato che qui l’avrebbe fatto, mi onora.

E più che una lapide (ché spero non ce ne sia ancora bisogno per il blog…) l’iscrizione dovrebbe stare in questo caso su una pietra miliare, una di quelle semplici, che segnano il numero di qualche strada provinciale da percorrere con calma, gustando il panorama che scorre, o su un segnavia che indichi il cammino da scoprire ancora.

* Ich benötige keinen Grabstein, aber
Wenn ihr einen für mich benötigt
Wünschte ich, es stünde darauf:
Er hat Vorschläge gemacht. Wir
Haben sie angenommen.
Durch eine solche Inschrift wären
Wir alle geehrt.

Bertolt Brecht (1955)

Annunci

3 pensieri su “L’onore del suggeritore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...