Il brunch dell’ultimo minuto (e i supermercati aperti la domenica)

È sabato notte. All’uscita del locale in cui avete trascorso la serata con gli amici, siete così soddisfatti del bel tempo passato in compagnia, che decidete di rilanciare: “perché domani non ci vediamo per un brunch?”. Sì, ma dove? La città è piena di bei posti adatti ma il tempo forse non è più da tavoli all’aperto, e poi domani c’è la maratona che blocca mezza città.
Così, mentre si discute sul luogo, rilanciate: “facciamo da me!”.
Magari ognuno porterà qualcosa ma ci vorrà poco, appena arrivati a casa, per rendersi conto che la dispensa è vuota e la regola sacra del Feierabend (cioè il tempo in cui non si lavora) ha stabilito che anche chi lavora nei supermercati ha diritto al riposo domenicale (per un meraviglioso paradosso nella cattolicissima Roma la domenica lavorano in tanti e il commercio riempie i pomeriggi annoiati, mentre nell’atea Berlino si santifica il risposo e ci si dedica a sé stessi, alla famiglia, agli amici).
L’unica possibilità è dunque programmare una escursione l’indomani mattina in uno dei supermercati aperti all’interno di alcune stazioni sparse nei vari quartieri (Zoologischer Garten, Südkreuz, Ostbahnhof, Hauptbahnhof, Friedrichstraße, Lichtenberg, Innsbrucker Platz).
Mentre gironzolate in cerca di pane fresco, formaggi, salumi, frutta, verdura, quark con le erbette e magari in necessario per un piatto di pasta, per aggiornare il brunch in salsa italiana, non dimenticate di notare le persone che vi circondano.
La fauna che si trova in questi negozi la domenica mattina è molto interessante.
Se il sabato pomeriggio la fanno da padrone sapienti carrelli di lavoratori single o famiglie ben organizzate, la domenica mattina si aggirano volti assonnati, incerti sul da fare, con l’ombra di qualche timbro sulla mano, traccia della sera precedente. Chissà perché anche loro si sono ridotti all’ultimo come voi e non sono stati così previdenti il giorno prima.
Non c’è tempo di pensare troppo. Bisogna tornare a casa prima che arrivino gli amici.
Una cosa è certa: se al risveglio, la domenica mattina, vi siete un po’ maledetti per l’invito a casa vostra, inevitabilmente, poi, quando saluterete in convenuti dopo il brunch, non mancherete di pensare e dire “però, dobbiamo farlo più spesso”.

Annunci

4 pensieri su “Il brunch dell’ultimo minuto (e i supermercati aperti la domenica)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...