Viaggio in Iran / 4 Yazd, ghiacciaie nel deserto, torri del vento, torri del silenzio, caravanserragli e piccionaie

A luglio l’UNESCO dovrà decidere se inserire Yazd tra i patrimoni dell’Umanità. E spero proprio che lo faccia. Perché Yazd è una città straordinaria ed estremamente ben curata. (aggiornamento: l’UNESCO ha inserito Yazd tra i patrimoni dell’Umanità nel luglio 2017.) … Continua a leggere Viaggio in Iran / 4 Yazd, ghiacciaie nel deserto, torri del vento, torri del silenzio, caravanserragli e piccionaie

Ed eccola, la primavera

In pochi giorni si è passati dal disgelo dei laghi nei parchi con gli aironi e le anatre che camminano sulla lastra di ghiaccio in ritirata a incontri casuali con svassi maggiori che si esibiscono in fantastiche danze di corteggiamento. Poi ci sono i ciliegi in fiore che rilasciano una pioggia di petali sulle teste fisse a scattare foto. Con una pedalata lungo Pankeweg e Berlino-Usedom verso Buch si può passare sotto gli alberi fioriti oltre il Mauerpark e raggiungere i vari stagni per scoprire una folla di vita colorata e rumorosa. (E poco importa se dopo un fine settimana … Continua a leggere Ed eccola, la primavera