La Storia passa per Hennigsdorf (e la bici la segue)

La prosecuzione verso nord della bellissima pista ciclabile che da Nordufer-Plötzensee porta a Spandau non è meno bella. Non è solo una mia opinione: il club ciclistico tedesco, lo ADFC, le ha assegnato tre stelle. Vale dunque la pena prolungare il tragitto almeno fino a Hennigsdorf. Su questo tratto si uniscono in un unico percorso ben tre direttrici: lo Havelradweg, il Mauerweg e la Berlin-Kopenhagen. Il tracciato costeggia infatti lo Havel, con ponti sui canali, spazi giochi, piccole spiagge e socievoli pennuti d’acqua. Porta poi le tracce del muro: lungo il percorso si trovano dei pannelli informativi e una torretta … Continua a leggere La Storia passa per Hennigsdorf (e la bici la segue)

Viaggio in Iran / 4 Yazd, ghiacciaie nel deserto, torri del vento, torri del silenzio, caravanserragli e piccionaie

A luglio l’UNESCO dovrà decidere se inserire Yazd tra i patrimoni dell’Umanità. E spero proprio che lo faccia. Perché Yazd è una città straordinaria ed estremamente ben curata. (aggiornamento: l’UNESCO ha inserito Yazd tra i patrimoni dell’Umanità nel luglio 2017.) … Continua a leggere Viaggio in Iran / 4 Yazd, ghiacciaie nel deserto, torri del vento, torri del silenzio, caravanserragli e piccionaie