Ed eccola, la primavera

In pochi giorni si è passati dal disgelo dei laghi nei parchi con gli aironi e le anatre che camminano sulla lastra di ghiaccio in ritirata a incontri casuali con svassi maggiori che si esibiscono in fantastiche danze di corteggiamento. Poi ci sono i ciliegi in fiore che rilasciano una pioggia di petali sulle teste fisse a scattare foto. Con una pedalata lungo Pankeweg e Berlino-Usedom verso Buch si può passare sotto gli alberi fioriti oltre il Mauerpark e raggiungere i vari stagni per scoprire una folla di vita colorata e rumorosa. (E poco importa se dopo un fine settimana … Continua a leggere Ed eccola, la primavera

Bruce Springsteen e il bello di un volo in ritardo

Volare è rapido ma fa perdere un sacco di tempo. Anche se lo sport nazionale dei tedeschi è lamentarsi delle loro ferrovie (non hanno mai preso i regionali nel Lazio, evidentemente, a partire dal vergognoso treno da Tiburtina all’aeroporto di Fiumicino) ogni volta che devo fare un viaggio in ICE trascorro delle ore piacevoli a lavorare in santa pace, leggere, riposare e guardar scorrere il panorama (sperando sempre di vedere i cerbiatti che continuano a emozionarmi). Degli ultimi 6 voli che ho fatto, invece, almeno 4 hanno fatto ritardo (tutti fi una nota compagnia lowcost irlandese) che si è aggiunto … Continua a leggere Bruce Springsteen e il bello di un volo in ritardo